Mondo del lavoro

Lo sguardo di Professional Recruitment sul mercato del lavoro e sulle Risorse Umane, tra Psicologia, Recruiting ed Head Hunting.

Siete alle prime esperienze o volete cambiare lavoro, ma non sapete da dove iniziare? Il CV è il primo biglietto da visita ed è fondamentale redigerlo al meglio per mettere in risalto le esperienze e le competenze professionali. Ecco un esempio di struttura di base da cui potete prendere spunto.
Il mondo della selezione non si ferma e oggi i videocolloqui sono diventati la prassi. L’emergenza sanitaria ha costretto ad evitare la prossimità fisica e ciò, nel mondo della selezione, si è tradotto nella necessità di sostituire la stretta di mano e l’incontro in ufficio con un contatto Skype o la stanza di Google Meet.
Qualcuno la chiama la fase zero, il New York Times parla di Shecession: nonostante i decreti per il rilancio, le donne potrebbero non risalire sul treno della ripartenza. L’homeworking degli ultimi mesi ha sottolineato le differenze di genere, soprattutto nella gestione dei tempi e delle attività familiari.
Il Management by Objectives (MbO) è una pratica diffusa nella gestione dei processi aziendali e consente di raggiungere i risultati desiderati con le risorse a disposizione. Questo approccio si basa sulla definizione di obiettivi SMART ossia: Specific (specifici), Measurable (misurabili), Achievable (raggiungibili), Relevant (rilevanti) e Timely (temporalmente definiti). Su quali aspetti psicologici fa leva il Lavoro per Obiettivi?
Competenze hard e soft hanno la stessa rilevanza per la crescita e la competitività delle società, incidendo sulla produttività totale. Il metodo più efficace per sviluppare le soft skills è l’apprendimento esperienziale, che si focalizza sull’esperienza come fonte di consapevolezza e di apprendimento, concentrandosi sul legame tra il fare e l’apprendere.
LinkedIn è oggi uno strumento indispensabile per aprirti a nuove opportunità, costruire un network e relazionarti in ambito professionale. Nato nel 2003, conta oltre 575 milioni di utenti, di cui più di 260 milioni attivi ogni mese e più di 12 milioni registrati in Italia.
La fine dell'Università è un momento che porta con sé tanti sentimenti contrastanti: la gioia per la fine del percorso e per la tanto attesa laurea si unisce alla paura per la conclusione di un capitolo della vita e all’incertezza per il futuro.
Per reagire al brusco cambio di scenario, le aziende hanno dovuto necessariamente rivedere in brevissimo tempo i propri piani organizzativi e strategici, con un conseguente effetto sul personale. Tra le categorie di lavoratori più esposte a tali cambiamenti, si annovera quella che abbiamo scelto di definire “lavoratori nel limbo”.

Nell’attuale mercato del lavoro sempre più competitivo, la selezione è uno dei processi chiave che determinano il successo di un’organizzazione. Scegliere le persone giuste per il posto giusto in termini di competenze, conoscenze teoriche, attitudini etc. è un vantaggio per l’intera organizzazione, ed è proprio questo che può fare la differenza rispetto ai competitor.

Questo è un periodo sui generis. E “sui generis” è un eufemismo. I media hanno la tendenza a porre l'attenzione su news e temi poco variegati e ricorrenti. Con la frase “il medium è messaggio” già nel 1964 McLuhan sottolineava come la monotematicità dell’informazione può confondere gli ascoltatori, inducendoli a credere che ciò che ascoltano nei TG sia l’unica realtà possibile.
pr-contattaci

Per costruire la tua squadra vincente

contattaci