Promuovere il benessere organizzativo: la figura dello psicologo

Psicologo in azienda

I grandi cambiamenti seguiti alla diffusione della pandemia hanno generato un forte interesse da parte delle aziende sul tema della salute mentale e del benessere psico-fisico dei dipendenti. Quarantena e smartworking hanno stravolto la quotidianità e diminuito quella sottile linea di confine fra lavoro e vita privata, ripercuotendosi in vari modi sul benessere e la serenità di tutti. 

Sono tanti i fattori che influenzano il wellbeing dei dipendenti: costrizione degli spazi fisici e ridotta libertà di movimento, emozioni e paure legate al contagio e all'ammalarsi, ristrettezza dei contatti sociali. Questi possono portare ad una diffusione di fenomeni di stress, ansia, mancanza di motivazione che si verificano anche in ambito lavorativo. In questo contesto, incerto e mutevole, è diventato quindi fondamentale per le aziende supportare i lavoratori fornendo loro strumenti per migliorare benessere psicofisico, motivazione ed engagement, e creare le condizioni per lavorare al meglio. 

Con questo obiettivo è nata la figura dello psicologo del lavoro che studia e comprende i comportamenti di individui e gruppi all’interno delle organizzazioni, come i fenomeni di influenza sociale, i conflitti intergruppo e intragruppo e le percezioni sociali. Lo psicologo in azienda quindi supporta organizzazioni e lavoratori nel miglioramento del benessere organizzativo e psicofisico, attraverso attività e metodologie differenti, racchiudibili in macroaree. 

 

Counselling one-to-one con lo psicologo

Incontri di supporto one-to-one in cui l’utente ha modo di far emergere le tematiche per lui più rilevanti e analizzarle con l’aiuto del professionista. Questo tipo di intervento ha il vantaggio di essere specifico per la persona, tuttavia può richiedere lunghe tempistiche per un reale miglioramento. È indispensabile che il professionista sia uno psicologo iscritto all’albo, formato per analizzare le problematiche riscontrate dai lavoratori e guidarli in un percorso idoneo alla specifica situazione, consigliando - quando necessario -  un percorso più lungo e approfondito rispetto a quello offerto dall’azienda.

Team coaching

Incontri formativi in cui i partecipanti sono coinvolti attivamente nel processo di apprendimento e di riflessione sull’azione. Attraverso attività pratiche ed esercitazioni i lavoratori sono guidati in un processo di analisi delle azioni individuali e delle dinamiche di gruppo al fine di rielaborare i vissuti e potenziare le competenze. Le tematiche oggetto del team coaching sono molteplici, tra le più frequenti troviamo gestione dello stress, gestione del tempo, gestione del conflitto, intelligenza emotiva e comunicazione. Questo tipo di intervento ha il vantaggio di permettere ai partecipanti di riflettere e sperimentarsi in contesti di gruppo, similmente a quanto accade nella quotidianità, tuttavia è necessario suddividere il target in team di piccole dimensioni affinché l’intervento sia efficace.

Incontri a tema con l’esperto 

Spazi in cui confrontarsi e riflettere insieme al gruppo su temi di specifico interesse riguardanti il benessere. Il formatore guida il discorso, favorendo la partecipazione attiva e la libera espressione dei partecipanti sulle tematiche in oggetto. Il benessere viene migliorato grazie al confronto reciproco con i colleghi e alla presa di consapevolezza. Gli incontri si concludono con dei Take Home Message, ossia dei consigli pratici da attuare ogni giorno per migliorarsi. Questo intervento è molto efficace poichè consente ai partecipanti di esprimersi, condividere e supportarsi a vicenda, tuttavia è importante sottolineare che è focalizzato sulle esigenze del gruppo come sistema piuttosto che sulle esigenze del singolo.

Webinar sul well being 

Webinar formativi e informativi sulle tematiche del benessere psico-fisico. Tipicamente il professionista introduce l’argomento e lo esplora al fine di aumentare la conoscenza e la consapevolezza dei lavoratori su tali tematiche. Un buon webinar inoltre dopo una prima parte teorica e psico-educativa prevede sempre una parte dedicata a consigli pratici da mettere in campo nell’attività quotidiana, ossia strategie concrete che consentono ai lavoratori di portare quanto appreso nella loro quotidianità. Questo intervento ha il vantaggio di essere molto veloce e di riuscire a coinvolgere grandi gruppi in un’unica sessione formativa, tuttavia ha il limite di non permettere un’elevata interazione dei partecipanti. 

 

Serena Zirpoli, Valeria Serafini