Mondo del lavoro

Lo sguardo di Professional Recruitment sul mercato del lavoro e sulle Risorse Umane, tra Psicologia, Recruiting ed Head Hunting.

LinkedIn è oggi uno strumento indispensabile per aprirti a nuove opportunità, costruire un network e relazionarti in ambito professionale. Nato nel 2003, conta oltre 575 milioni di utenti, di cui più di 260 milioni attivi ogni mese e più di 12 milioni registrati in Italia.
Le competenze sono “Our Most Important Asset” (Fulmer & Ployhart, 2014) e sono fondamentali per il successo delle organizzazioni, soprattutto nell’attuale contesto, descrivibile con l’acronimo VUCA (Velocity, Uncertainty, Complexity, Ambiguity), poiché caratterizzato da mercati instabili, continui cambiamenti ed imprevedibilità.
Negli ultimi decenni le ricerche di carattere psicologico condotte in ambito organizzativo hanno messo in evidenza l'importanza e l’influenza della percezione di giustizia su atteggiamenti e comportamenti dei lavoratori (impegno, soddisfazione, fiducia nei responsabili, rispetto delle norme e delle decisioni prese). Secondo alcuni autori, all’interno delle aziende vi sono delle situazioni che portano i lavoratori ad elaborare giudizi di giustizia o di ingiustizia (Greenberg, Lind, 2000). Questo si verifica soprattutto in tre situazioni particolari: nei momenti in cui le loro attese non sono soddisfatte, quando si verificano cambiamenti significativi e infine nel caso in cui le risorse scarseggiano.
Il tempo rappresenta una risorsa preziosa e limitata da gestire per portare a termine adeguatamente i propri obiettivi lavorativi e non. I compiti da svolgere presentano scadenze, imprevisti e differenti modalità di esecuzione; per questo un’importante chiave per il successo e per il proprio benessere è il time management, ovvero quel “processo in cui si determinano le esigenze assegnando priorità e pianificando i compiti necessari per soddisfarle” (Lakein, 1973).
La fine dell'Università è un momento che porta con sé tanti sentimenti contrastanti: la gioia per la fine del percorso e per la tanto attesa laurea si unisce alla paura per la conclusione di un capitolo della vita e all’incertezza per il futuro.
La valutazione del potenziale all’interno di un’organizzazione risulta fondamentale per inserire i lavoratori nel ruolo più consono rispetto alle loro capacità e in un’ottica di mobilità di carriera. Con “valutazione del potenziale” si intende un processo atto ad individuare i punti di forza, le aree di miglioramento e le possibilità di sviluppo di una persona.
Ogni giorno le persone si ritrovano a dover prendere delle decisioni, in svariati contesti e modalità. Il processo decisionale implica da parte del soggetto un ragionamento, a cui fa seguito un relativo comportamento volontario e ponderato. Qual è il processo che porta a fare la scelta più giusta possibile?
All’interno delle organizzazioni è fondamentale il mantenimento di un personale che sia altamente qualificato e affiatato. Per questo motivo, un argomento di particolare interesse per la Direzione del personale, è il fenomeno del turnover, ossia dell'avvicendamento del personale all’interno dell’organizzazione.
Per reagire al brusco cambio di scenario, le aziende hanno dovuto necessariamente rivedere in brevissimo tempo i propri piani organizzativi e strategici, con un conseguente effetto sul personale. Tra le categorie di lavoratori più esposte a tali cambiamenti, si annovera quella che abbiamo scelto di definire “lavoratori nel limbo”.

Nell’attuale mercato del lavoro sempre più competitivo, la selezione è uno dei processi chiave che determinano il successo di un’organizzazione. Scegliere le persone giuste per il posto giusto in termini di competenze, conoscenze teoriche, attitudini etc. è un vantaggio per l’intera organizzazione, ed è proprio questo che può fare la differenza rispetto ai competitor.

pr-contattaci

Per costruire la tua squadra vincente

contattaci