Le strategie per un Team di successo

Lunchtopskyscraper

Tutti per uno. E uno per tutti.

La famosa frase dei Tre Moschettieri rappresenta il motto del Team Working, competenza indispensabile di cui si sente molto parlare: a scuola, nello sport, a lavoro. 

Cos’è il Team Work?
Con Team work si intende un gruppo coeso di persone che lavora verso un obiettivo comune coordinando le forze individuali in un’atmosfera positiva. Gli elementi fondanti di un lavoro di gruppo sono:

  • Complementary: la complementarietà delle competenze;
  • Coordination: il coordinamento degli obiettivi;
  • Communication: la comunicazione tra i membri;
  • Confidence: la fiducia nell’altro;
  • Commitment: l’impegno per il raggiungimento del risultato comune.


La componente essenziale di un vero lavoro di squadra è che “il tutto deve essere maggiore della somma delle sue parti”, dunque il risultato del gruppo non è la semplice combinazione del contributo dei singoli (Brounstein, 2016).

La condivisione di competenze e conoscenze individuali con il gruppo, alla base del team work, è fondamentale per il successo di ogni azienda dalla più piccola alla multinazionale. Un clima basato sulla collaborazione e la coesione tra colleghi migliora l’efficienza e l’efficacia lavorativa, generando benessere sia a livello individuale sia a livello organizzativo.

In questo periodo la distanza fisica dall’ambiente di lavoro può facilmente trasformarsi in distanza emotiva e relazionale, ostacolando la performance del team. È importante, quindi, che l’azienda si impegni a rafforzare l’identità del gruppo aiutando le persone a sentirsi parte integrante del team. Per incentivare coesione e ingaggio è possibile infatti istituire dei momenti di condivisione, progettando scambi relazionali informali e formali. Lo scopo è quello di costruire un team sempre più affiatato, lavorando sulle dinamiche di gruppo; questo processo definito Team Building, è proponibile anche in home working.

Attraverso attività, giochi e progetti, lo smart team building sfrutta le risorse digitali da un lato per ritrovarsi e per far sentire più vicini i membri del team, dall’altro per definire obiettivi di lavoro reali e realizzabili, attraverso il confronto e la riflessione.

Attività di Team Building

Digital Quiz 
Un quiz con domande completamente personalizzabili a cui ogni persona da casa può giocare tramite smartphone o computer partecipando a dei Challenge giornalieri con classifica finale settimanale. Una sfida tutti contro tutti oppure in team, dove a vincere sarà il più veloce a rispondere correttamente! Potete costruire le vostre domande qui: https://kahoot.com/

Relax Activities
Programmazione settimanale di un momento di svago e condivisione con il proprio team: coffee break digitale, attività di work out (attraverso video Youtube o dirette Instagram), contest di cucina (votando la ricetta o la torta più bella). 

Home Lip Dub
Un Lip Dub è un video musicale popolare che combina sincronizzazione e doppiaggio audio, con riferimento ai fenomeni attualmente in voga sui social (TikTok, Instagram, YouTube...).
Il progetto ha come obiettivo la creazione di un videoclip musicale, unendo i video che ogni partecipante dovrà realizzare. Basta scegliere una canzone o un TikTok e registrare, il risultato sarà un unico video emozionante! 

Due verità, una bugia
Ciascun partecipante scriverà in chat o in un Google docs due episodi reali della propria vita e uno falso. Il resto dei partecipanti all’esercitazione dovrà decidere qual è la bugia, al termine di un confronto.

Trova il filo comune
I membri del team, divisi in piccoli gruppi, trovano una caratteristica che hanno in comune: hobby, gusti musicali, cibo preferito. Una volta identificato il loro filo comune, creano una breve lista di tratti o qualità stereotipate di persone che condividono questa caratteristica. Dopo aver impersonificato quei tratti, al termine dell’incontro il gruppo discuterà dei limiti dello stereotipo.
 
Analisi SWOT del team
L’analisi SWOT è uno strumento di pianificazione strategica che permette al team di valutare e riflettere sui punti di forza (Strengths), di debolezza (Weaknesses), sulle opportunità (Opportunities) e sulle minacce (Threats) del gruppo. Lo scopo è la creazione di un piano d’azione per migliorarsi e raggiungere più efficacemente gli obiettivi. 

Ora non resta altro che iniziare!

Valeria Serafini, Lucia Cannone