Come scrivere un annuncio di lavoro efficace?

Come scrivere un annuncio di lavoro efficace?

Attrarre candidati motivati, talentuosi e realmente interessati all’offerta di lavoro è l’obiettivo che ci si pone quando si scrive un annuncio di lavoro, tuttavia è molto più difficile di quanto si possa pensare. 

L’annuncio non è solo il punto di contatto tra l’impresa e persone potenzialmente valide, è anche un biglietto da visita. Redigerlo in modo incompleto, poco chiaro o ancor peggio, usando termini discriminatori, rischia non solo di dar vita ad un processo improduttivo, ottenendo candidati non in linea, ma può ripercuotersi anche sull’immagine aziendale. 

Al contrario, invece, scrivere un annuncio di lavoro corretto ed efficace, permette di raggiungere più candidati idonei, ma anche di migliorare l’employer branding aziendale e il posizionamento dei propri annunci sui motori di ricerca. 

Un annuncio di lavoro completo ed esaustivo si compone di diverse parti, a cui si deve necessariamente dare la giusta attenzione perché ogni sezione contribuisca a rendere l’annuncio originale, facendolo emergere tra le migliaia di offerte che vengono pubblicate ogni giorno in rete. 

Ecco tutti gli elementi che un buon annuncio dovrebbe contenere: 

Titolo

Il primo elemento è il titolo, che è fondamentale perché è la prima cosa in cui si imbatte il candidato. Ecco perché, al pari di un articolo di giornale, deve attirare l’attenzione e invitare alla lettura di tutto quello che viene dopo. Deve essere specifico, mirato e il più chiaro possibile, inoltre in ottica SEO un titolo chiaro farà sì che, a seguito di una determinata ricerca di lavoro, Google restituisca tra i vari risultati anche il tuo annuncio.

Job summary 

Si tratta di una sintesi, di una breve descrizione del lavoro di poche righe. Il job summary deve essere chiaro, conciso e illustrare le responsabilità previste. Può anche fornire indicazioni sulle condizioni di lavoro, come l’orario di lavoro, la posizione geografica o eventuali benefici aggiuntivi.

Job description

Lo dice la parola stessa: è la descrizione del lavoro richiesto e perché sia davvero efficace è necessario che sia ben scritta. Nella job description vanno indicati i task e le attività di cui si andrà ad occupare il candidato selezionato. Questo aiuterà le persone a comprendere se sono in grado di svolgere quei determinati compiti e se sono interessate a quelle attività.

Non trascurare poi di indicare chiaramente a chi il candidato dovrà fare riferimento per il suo lavoro e in che team entrerà a far parte: gli servirà per avere un quadro più ampio dell’organizzazione aziendale e di come il suo ruolo influirà sul business. 

Vanno inoltre indicate le qualifiche ossia i requisiti minimi di formazione, esperienza o certificazioni richieste per il ruolo. Non dimenticarti di specificare le competenze trasversali o soft skills che i tuoi candidati devono necessariamente possedere. 

Storia e cultura aziendale

Racconta la storia dell’azienda: si tratta di informazioni molto utili per il candidato che gli permetteranno di iniziare a conoscere l’organizzazione e la sua cultura. Descrivi ad esempio la mission e i valori aziendali, i clienti e progetti più interessanti.

Sede e modalità di lavoro

È importante indicare chiaramente la sede di lavoro, in modo tale che il candidato possa fare le sue valutazioni rispetto alla distanza. Inoltre, al giorno d’oggi è essenziale specificare le modalità di lavoro e se è previsto smart working.

Offerta economica e benefit

Sii chiaro su cosa offrirai al candidato: che tipo di contratto, se full time o part time e anche lo stipendio previsto per la posizione. Specifica i benefit e gli eventuali progetti di formazione e di promozione del benessere, portati avanti dalla tua azienda. 

Processo di selezione e istruzioni su come candidarsi

Specifica le fasi del processo di selezione e le modalità per la job application; per esempio se bisogna cliccare sul pulsante sotto l’annuncio, andare su una determinata career page o scrivere un’e-mail. Sii chiaro anche sui documenti da allegare oltre al curriculum: un portfolio o una lettera motivazionale.

Ricorda questa call to action è importante per spingere i profili a candidarsi!

In conclusione, quando scrivi un annuncio è molto importante essere esaustivi ma sintetici, evitando giri di parole inutili, per non rischiare di perdere l’attenzione dei candidati. Nei vari paragrafi usa degli elenchi puntati, ma non esagerare: scrivi al massimo 5-6 punti.

Seguendo questi consigli potrai iniziare ad attrarre i candidati in linea con le tue esigenze, risparmiando tempo ed energie nella ricerca del profilo giusto.

Nel caso in cui avessi la necessità di una consulenza nel settore della ricerca e selezione del personale, contattaci! 

Adam Abd El Aziz